Dal 15 marzo saranno operative le nuove Disposizioni che danno attuazione alla riforma del Fondo di garanzia (ai sensi del decreto interministeriale del 6 marzo 2017).

Tra le principali novità:

  • Ridefinizione delle modalità d’intervento che vengono articolate in garanzia diretta, riassicurazione e controgaranzia
  • Applicazione all’intera operatività del Fondo del modello di valutazione basato sulla probabilità di inadempimento delle imprese beneficiarie
  • Riorganizzazione delle misure di copertura e di importo massimo garantito
  • Introduzione delle operazioni a rischio tripartito

La riforma si pone l’obiettivo di un maggior sostegno agli investimenti e alle imprese innovative (vengono accordate le soglie più alte di copertura fino all’80%),dell’ampliamento della platea di beneficiari (potenziale stimato del 92% delle PMI), di una più efficace canalizzazione delle risorse verso le imprese a rischio di razionamento (con coperture variabili dal 30% all’80%), di valorizzare le sinergie con le risorse regionali (che possono innalzare la quota di copertura concessa).

Sul sito del Fondo Centrale di garanzia è possibile consultare il testo aggiornato delle Disposizioni Operative e scaricare la modulistica necessaria alla presentazione delle domande:

Nuove Disposizioni operative

Guida alla lettura delle nuove Disposizioni operative della riforma

Vai alla pagina della Modulistica